Il Progetto Europeo Erasmus+ KA3, che coinvolge 8 partners, ha lo scopo di sviluppare un set di strumenti per la valutazione del SEL (Socio-Emotional Learning) da inserire nei curricula scolastici della scuola primaria e secondaria di primo grado.

RESPONSABILE DELL’UNITA’ MILANO-BICOCCA: Ilaria Grazzani.

DURATA: da febbraio 2017 a febbraio 2020.

Il progetto (2016-ATE-0027) studia il ruolo della comprensione sociale nello spiegare la varianza di comportamenti prosociali nella prima infanzia.

RESPONSABILE DEL PROGETTO: Ilaria Grazzani.

DURATA: in corso.

Progetto sperimentale di ricerca intervento all’interno del Corso di Dottorato in Scienze della Formazione e della Comunicazione (d.r. 1328/2015, XXXI ciclo) volto a verificare la validità di un programma per la promozione dell’empatia e dei comportamenti prosociali al nido.

DOTTORANDO TITOLARE DI BORSA DI STUDIO: Elisa Brazzelli (Tutor: Ilaria Grazzani).

DURATA: in corso.

Il progetto, condotto in collaborazione con la prof.ssa Carmen Belacchi (Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali – DISCUI, Università degli Studi di Urbino), è attivo dal 2008 e ha l’obiettivo di indagare condotte prosociali ed ostili in episodi di prepotenza, associate a competenze socio-emotive quali comprensione delle emozioni, empatia, teoria della mente e giudizio morale, a partire dall’età prescolare fino alla preadolescenza.

RESPONSABILI DEL PROGETTO: Eleonora Farina e Carmen Belacchi.

DURATA: in corso.

Il progetto, condotto in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia (dr. Claudia Caprin) dell’Ateneo ha indagato il ruolo della comprensione delle emozioni, della teoria della mente, dell’attaccamento e del temperamento nello spiegare la varianza di condotte prosociali in età prescolare.

RESPONSABILI DEL PROGETTO: Ilaria Grazzani e Claudia Caprin.

DURATA: gennaio 2014 – gennaio 2017.

Progetto di ricerca all’interno del Corso di Dottorato in Scienze della Formazione e della Comunicazione (XXIX ciclo) volto ad approfondire, con approccio multi-tratto multi-metodo, la relazione tra cognizione sociale e linguaggio recettivo in bambini italiani di età compresa tra 24 e 47 mesi, esaminandone l’influenza su tre tipi di comportamento pro sociale – aiuto, condivisione e consolazione – osservati nel contesto del nido. I risultati evidenziano un ruolo importante della comprensione delle emozioni e del genere, nonché del linguaggio, nello spiegare la varianza di comportamenti spontanei di aiuto.

RESPONSABILE DEL PROGETTO: Elisabetta Conte.

DURATA: gennaio 2014 – gennaio 2017.